Sculture Ceramicali

Il “senso di appartenenza” al territorio si identifica nelle Sculture ceramicali in terra Sarda.
L’espressione artistica del saper modellare, l’attesa che si prolunga nei tempi di riposo della lavorazione, la scelta dei colori nella previsione di quello che sarà il risultato e la complessità di realizzo fanno si che le opere siano considerate tali e non solo belle.
Portare a termine la realizzazione di ogni singolo pezzo è un percorso che vede l’artista esibire competenza, fantasia, capacità e controllo dei passaggi costruttivi in ogni singola fase della lavorazione; cottura, pigmentazione, vetrificazione, correzione e cura del dettaglio sono le fasi principali del percorso stesso che dovrà compiere al fine di ottenere la scultura finita. Un lento susseguirsi di processi che passano dalla cottura ai 900°C fino al raffreddamento a riposo in temperatura ambiente. Ogni scultura richiede un tempo un di realizzazione che può variare dai 240 ai 300 giorni circa.
Esibire un’opera di questo tipo non è solo capacità di scelta ma è anche capacità di osare, di avventurarsi, curiosità di conoscere una tradizione, nello specifico quella delle scultura ceramicali in terra sarda, che richiama nelle forme e nei colori una tradizione che si vuole proiettare, autentica come è sempre stata, in un futuro non legato al tempo.
Tutte le opere presenti e future sono e ranno pezzi unici per colore, forma, estro e creatività.